Martedì, 23 Dicembre, 2014

Commercio: consumatori, vendite sempre più giù

''Le vendite scendono dello 0,8% su base annua. Ad attestarlo è oggi l'Istat, che specifica come, per l'alimentare (settore delicatissimo, vero termometro della crisi), le vendite siano scese del -0,5% sull'anno. Un dato allarmante che si aggiunge al lungo elenco di dati negativi registrati in questi anni sul fronte dei consumi (e non solo, purtroppo). Basti pensare che, nell'ultimo triennio (2012-2013-2014), secondo quanto rilevato dall'O.N.F. - Osservatorio Nazionale Federconsumatori, i consumi delle famiglie sono diminuiti del -10,7%, con una contrazione complessiva della spesa di oltre 78 miliardi di euro''. E' quanto sottolineano in una nota Federconsumatori e Adusbef.       ''Particolarmente impressionante la contrazione dei consumi alimentari e delle spese relative al comparto sanitario dal 2008 ad oggi, pari rispettivamente a -11,6% e -23,1%. Su tale andamento incide senza dubbio la forte contrazione del potere di acquisto delle famiglie, diminuito del -13,4% dal 2008. Una contrazione che non accenna ad arrestarsi: con la stangata di fine anno, tra Tasi, Tari, bollette e riscaldamento, le famiglie si trovano a far fronte ad una spesa di ben 894, 05 euro'', continua la nota.